Cerca:

 
   

  Pagina iniziale  

Chi siamo

Articoli

Approfondimenti

Glossario

Links

Contattaci

Mappa del sito

         In gravidanza

         Infanzia

         Sport

         Terza età

         Patologie

         Consigli quotidiani


Emicrania
Si manifesta quando ad intervalli duole un lato o l’altro della testa, e spesso è associata con nausea e vomito,...

 

Storia dell'osteopatia
Omaggio al fondatore e mentore dell’Osteopatia, nostro continuo ispiratore nell’arte del curare.
Il 22 Giugno del 1874 Andrew Taylor Still...

 

Artrite reumatoide
L’Artrite reumatoide (o degenerativa) è il risultato di una reiterarata influenza traumatica. Le ossa crescono nella direzione degli stress ai...

 


ANTIOSSIDANTI E PROBLEMI OSTEO-ARTICOLARI
I problemi osteo-articolari non hanno solamente un’origine biomeccanica, ossia un conflitto articolare e nel caso di protusioni o peggio di...

 

Radicali liberi
Nel 1956 Denham Barman creò la teoria dei radicali liberi, scorie prodotte dal catabolismo metabolico, secondo la quale con il...

 

Lo straordinario potere dei fitonutrienti
Il ruolo protettivo di frutta e verdura grazie ai loro fitonutrienti nella prevenzione del cancro, delle malattie cardiovascolari...

 

 

 

La natura dei traumi

Essenzialmente, l’Osteopatia riconosce la profonda influenza del trauma sul normale funzionamento di un organismo vivente. Il trauma disorganizza i processi vitali. Il trauma può essere fisico o emozionale, od entrambi. Potrebbe essere anche un intervento chirurgico salva vita a causare il trauma alla normale integrità strutturale. Il trauma può risultare da un profondo processo patologico, come ad esempio i rimanenti tessuti cicatriziali nei polmoni a seguito di una profonda polmonite. Il trauma può essere un chiaro, singolo grande evento, come un incidente stradale, o può essere sottile come un’azione ripetitiva nel tempo o la stessa gravità.

Non è che un giorno ci alziamo e tutto insieme ci ritroviamo ammalati, è la stessa vita che conduciamo che ci colpisce. Per ogni effetto c’è una causa, e la causa solitamente non è un singolo evento. Genetica, nutrizione, un trauma fisico, esposizione ad elementi tossici, influenze emozionali tutti convergono a creare il momento presente. Ovviamente, l’Osteopatia non cura problemi genetici o di malnutrizione, tuttavia, può assistere la nostra fisiologia; aiutando ad equilibrare le varie influenze a cui siamo soggetti. L’Osteopatia cerca di scoprire la causa, e a curare a livello della causa.

Il sistema nervoso organizza tutti gli esseri viventi complessi. Questo sistema nervoso distribuisce impulsi attraverso tutto il corpo per mantenere lo stato di tensione dinamica equilibrata. Esso ci aiuta a mantenere la posizione eretta, ci permette di vedere, sentire, muovere e pensare, etc..Ci aiuta a mantenere integrità ed equilibrio.

Il sistema circolatorio permette a tutti gli elementi essenziali che ci costituiscono e ai prodotti di scarto metabolici di circolare, affinché tutti i processi fondamentali della vita possano accadere senza impedimenti e nel tempo giusto.

Tutta quest’attività è contenuta dalla struttura osteo-muscolare. Dalla singola cellula la cui integrità è determinata dalla membrana esterna e dalla matrice fibrosa interna al livello anatomico più macroscopico, dove le ossa danno forma, sospese dal meccanismo legamentoso e fasciale. Questi meccanismi strutturali provvedono a supportare ed organizzare le attività della Vita, ottimizzando l’energia vitale stessa.


Modelli di Lesione

Un trauma colpisce solo gli organismi viventi, quando noi riceviamo un colpo al nostro corpo, esso non è che ci passa attraverso, l’energia dell’impatto si scarica su di esso lasciando un effetto. Tutte le tensioni equilibrate dal sistema nervoso vengono disturbate.

Il principio dinamico d’organizzazione che è nel nostro corpo deve riorganizzarsi. Il trauma si fissa nella fascia ed il sistema nervoso si deve ora riordinare intorno alla zona traumatizzata, questo è ciò che chiamiamo Modello di Lesione. Esso è simile all’isolare i bacilli tubercolari calcificati, è un modo per proteggersi che ha l’organismo ma è disorganizzato. Questo avviene a livello microscopico, ed accade quotidianamente e quasi sempre non ce se ne accorge, ma se l’impatto traumatico è notevole, o dura nel tempo, o vi sono continui piccoli traumi allora le tensioni di compenso per riorganizzarsi diventano evidenti e si fanno sentire.

Dott. Giovanni Turchetti DO ND
Membro della British Osteopathic Association (BOA)
Membro del Australian Osteopathic Association (AOA)
Membro del Deutscher Verband für Osteopathische Medizin (DVOM)
V.le Nervi 04100 LATINA - Tel. 347/3270604 339/6641830 - Email: info@osteopata.it

c/o studio "Lodispoto" - Via Eleonora Duse 22 00197 Roma Tel. 06/8074686 06/80690390
c/o "Simoncelli" - Piazza Santa Restituta 21 Sora FR Tel.0776/832100


AVVISO AI NAVIGANTI

Si invitato i gentili visitatori a diffidare da alcuni commenti ancor presenti su internet che ledono la dignità, il decoro professionale ed il prestigio del dott. Giovanni Turchetti e del suo staff. Verso il responsabile di tali ingiurie e diffamazioni si sono intraprese le più adeguate iniziative legali in Italia e all'estero. Teniamo altresì a precisare che l'autore di tali azioni non è, ne è mai stato un paziente del dott. Turchetti.
Per avere maggiori informazioni in merito alla vicenda è possibile scrivere a info@osteopata.it. Saremo ben lieti di poter dissipare nel visitatore tutti i dubbi eventualmente sorti navigando su siti poco "affidabili".


Copyright© 2004-2009. Tutti i diritti riservati. Informativa legale
Sito web progettato e realizzato da CreazioneSiti.it