Cerca:

 
   

  Pagina iniziale  

Chi siamo

Articoli

Approfondimenti

Glossario

Links

Contattaci

Mappa del sito

         In gravidanza

         Infanzia

         Sport

         Terza età

         Patologie

         Consigli quotidiani


Confronto tra i principi dell’ortodonzia classica e quella che prevede la collaborazione di un Osteopata
I trattamenti ortodontici hanno l’effetto drammatico sul normale funzionamento del volto, e possono avere ripercussioni sull’intero corpo. Enormi stress sono...

 

Storia dell'osteopatia
Omaggio al fondatore e mentore dell’Osteopatia, nostro continuo ispiratore nell’arte del curare.
Il 22 Giugno del 1874 Andrew Taylor Still...

 

I principii della medicina osteopatica
1 “ Il corpo è un’unità”
Il corpo umano non funziona come un assembramento di parti separate, ma come un’unità...

 


ANTIOSSIDANTI E PROBLEMI OSTEO-ARTICOLARI
I problemi osteo-articolari non hanno solamente un’origine biomeccanica, ossia un conflitto articolare e nel caso di protusioni o peggio di...

 

Radicali liberi
Nel 1956 Denham Barman creò la teoria dei radicali liberi, scorie prodotte dal catabolismo metabolico, secondo la quale con il...

 

Lo straordinario potere dei fitonutrienti
Il ruolo protettivo di frutta e verdura grazie ai loro fitonutrienti nella prevenzione del cancro, delle malattie cardiovascolari...

 

 

 

Osteopatia e dolore al ginocchio (Gonalgia)

COS’E’

Giovani o vecchi, atleti o sedentari, la maggior parte delle persone soffre o ha sofferto di dolore alle gionocchia, detta gonalgia. In uno studio effetuato su 120 pazienti ben il 70% soffriva di dolori osteo-muscolari suddivisi in questo modo: il 45% lombalgia, il 14% coxalgia, 36% gonalgia, il rimanente di podalgia.
Delle volte la causa del dolore alle ginocchia può essere una sindrome da usura, altre volte sono dei muscoli non tonici, che non sono capaci di dare pieno supporto al ginocchio, quindi tutte le tensioni finiscono per colpire i legamenti e questi durante la fase di guarigione(anche da un micro-trauma) hanno sviluppato delle aderenze. A causa del dolore, il ginocchio non viene usato con le sue massime escursioni articolari, così facendo nel tempo, restringendo sempre di più la mobilità articolare, non si fa altro che aggravare la sindrome dolorosa.
La soluzione a tale problema è quella di applicare delle riduzioni manipolative Osteopatiche per scollare le aderenze: ciò riporterà libertà dal dolore e nel movimento. Il paziente sarà istruito, poi, su come rinforzare la muscolatura del quadricipite e dei muscoli della coscia per dare pieno supporto al ginocchio, evitando così di sovraccaricare nuovamente i legamenti.
Il ginocchio è la più grande articolazione del nostro corpo ed ha la funzione di sostenere l’intero peso del corpo, ha però uno svantaggio che è quello di avere bisogno di parecchio tempo per guarire da un trauma. Tutte le articolazioni per guarire più rapidamente necessitano di riposo, ma ciò non è altrettanto sufficiente per il ginocchio, perché, non appena ci si mette in piedi e s’incomincia a camminare, mettiamo tutto il peso del corpo sulle ginocchia rischiando d’ irritare nuovamente l’articolazione.
Talvolta la causa della gonalgia in una persona di mezz’età è l’usura della cartilagine dentro l’articolazione. L’elasticità della cartilagine è essenziale, poiché protegge le ossa dai costanti micro-traumi provocati dai movimenti che facilitano lo sfregamento di un osso contro l’altro.
Se si osserva una cartilagine al microscopio, si nota la somiglianza con una spugna. Finchè l’articolazione non è sollecitata essa è piena di liquido: non appena avviene un movimento od una pressione il liquido scompare, come se una spugna piena d’acqua fosse spremuta. Immaginiamo ora che questo liquido, nel tempo, scompaia gradualmente, la spugna si secca e perde la sua elasticità. I micro-traumi e gli sfregamenti ripetuti nel tempo consumano la cartilagine fino a farla scomparire lasciando l’osso direttamente esposto all’usura e deformandolo. La conseguenza è il DOLORE!
Il dolore nella parte frontale delle ginocchia può anche essere causato da una lesione nella bassa schiena. Qualsiasi disturbo biomeccanico, a livello del nervo della terza vertebra lombare, può causare dolore alle ginocchia. In questi casi il paziente lamenta un dolore vago all’intero ginocchio, non riuscendo a localizzarlo meglio. Anche un problema all’anche può essere la causa della gonalgia, secondo le progressioni Osteopatiche.

DIAGNOSI

Una storia dettagliata del paziente viene presa dall’Osteopatia, comprendente età, occupazione, come il dolore è insorto, malattie e traumi pregressi, dopo di che si passa ad un esame posturale, ed i rispettivi test Osteopatici per valutare la salute neuro-osteo-muscolare del paziente. La diagnosi deve essere chiara prima d’iniziare un qualsiasi trattamento osteopatico, a volte necessitano esami supplementari come TAC, RMN, Raggi X etc. L’Osteopatia terrà sempre a mente l’eventualità di una diversa causa della gonalgia tipo: gotta, ginocchio tubercolare, artrite settica, gonorrea, artrite reumatoide, artrite infettiva etc. e se ve ne fosse bisogno consiglia al paziente di consultare un collega specialista del caso.


trattamento osteopatico
La riduzione manipolativa Osteopatia aiuta notevolmente il paziente affetto da gonalgia a rimettersi nella maniera più completa e rapida possibile. La manipolazione aiuta a riguadagnare il totale movimento dell’articolzione del ginocchio ed il riallineamento delle ossa articolari libera da ogni tensione legamentosa, permettendo in tal modo una guarigione completa. Le manipolazioni possono essere fatte sia a giovani cha ad anziani, ovviamente le tecniche verranno scelte in funzione del paziente. Tutti i casi d’osteoartrite, trauma cronico dei legamenti, ed aderenze post traumatiche possono essere trattate Osteopaticamente da mani esperte. Il risultato sarà un evidente miglioramento nel movimento e una riduzione del dolore.

L’ALLENAMENTO DEL QUADRICIPITE
Vi è un importante e facile esercizio che il paziente con gonalgia deve seguire per rinforzare il suo muscolo quadricipite. Sebbene quest’esercizio è molto consigliato dai medici ai loro pazienti, non è mai troppa l’enfasi che viene data alla sua importanza. E’ bene innanzitutto di non esagerare con la pratica per non avere un effetto contrario.
Prima di incominciare l’esercizio si misuri la circonferenza della coscia e s’impari a riconoscere la debolezza e la flaccidità del proprio muscolo quadricipite. Va ricordato che ci vuole del tempo per sviluppare una buona tonicità del muscolo non meno di 2 mesi fino ad un anno dipende dallo stato iniziale. Ed ora bisogna armarsi di costanza, ecco l’esercizio:

Giacete sulla schiena tenendo la gamba tesa. Contraete fortemente i muscoli della coscia senza piegare il ginocchio, come i muscoli si contraggono vedrete salire e scendere la vostra rotula, ciò deve essere fatto per 3 minuti alla volta e ripetuto più volte al giorno possibile, in media 20 volte. Volendo questo semplice esercizio lo potete fare anche stando in piedi, facendo un po’ d’attenzione. I primi effetti s’incominceranno a vedere dopo circa 4 settimane.

CONTROLLATE IL VOSTRO PESO

Tutto il peso del vostro corpo grava sulle ginocchia e ovviamente una perdita del peso eccessivo, riduce la pressione già esistente, questo giova non solo alle ginocchia ma a tutto il sistema osteo-articolare e non solo. Non appena il vostro dolore ed infiammazione diminuiscono una leggera attività fisica è auspicabile, i famosi 10000 passi al giorno sono ottimi, senza il bisogno di corse od altro. Non esitate a chieder al vostro osteopata di fiducia dei consigli a riguardo.

Dott. Giovanni Turchetti DO ND
Membro della British Osteopathic Association (BOA)
Membro del Australian Osteopathic Association (AOA)
Membro del Deutscher Verband für Osteopathische Medizin (DVOM)
V.le Nervi 04100 LATINA - Tel. 347/3270604 339/6641830 - Email: info@osteopata.it

c/o studio "Lodispoto" - Via Eleonora Duse 22 00197 Roma Tel. 06/8074686 06/80690390
c/o "Simoncelli" - Piazza Santa Restituta 21 Sora FR Tel.0776/832100


AVVISO AI NAVIGANTI

Si invitato i gentili visitatori a diffidare da alcuni commenti ancor presenti su internet che ledono la dignità, il decoro professionale ed il prestigio del dott. Giovanni Turchetti e del suo staff. Verso il responsabile di tali ingiurie e diffamazioni si sono intraprese le più adeguate iniziative legali in Italia e all'estero. Teniamo altresì a precisare che l'autore di tali azioni non è, ne è mai stato un paziente del dott. Turchetti.
Per avere maggiori informazioni in merito alla vicenda è possibile scrivere a info@osteopata.it. Saremo ben lieti di poter dissipare nel visitatore tutti i dubbi eventualmente sorti navigando su siti poco "affidabili".


Copyright© 2004-2009. Tutti i diritti riservati. Informativa legale
Sito web progettato e realizzato da CreazioneSiti.it