Cerca:

 
   

  Pagina iniziale  

Chi siamo

Articoli

Approfondimenti

Glossario

Links

Contattaci

Mappa del sito

         In gravidanza

         Infanzia

         Sport

         Terza età

         Patologie

         Consigli quotidiani


Perché l’Osteopatia funziona
Gli Osteopati riconoscono che ogni struttura del corpo è disegnata per muoversi. Assieme a movimenti ovvi tali come camminare,...

 

Perchè l'osteopatia? Quali sono i tipi di trattamento osteopatico?
PERCHE’ L’OSTEOPATIA?
L’approccio olistico della medicina Osteopatica abbraccia tutte le funzioni ed attività dell’essere umano fatto di: corpo, emozioni, mente e...

 

Per quali problemi il Noni è efficace?
A dicembre del 2000, la prestigiosa rivista scientifica "Le Scienze", riporta gli studi e le ricerche effettuate sugli effetti risanatori...

 


ANTIOSSIDANTI E PROBLEMI OSTEO-ARTICOLARI
I problemi osteo-articolari non hanno solamente un’origine biomeccanica, ossia un conflitto articolare e nel caso di protusioni o peggio di...

 

Radicali liberi
Nel 1956 Denham Barman creò la teoria dei radicali liberi, scorie prodotte dal catabolismo metabolico, secondo la quale con il...

 

Lo straordinario potere dei fitonutrienti
Il ruolo protettivo di frutta e verdura grazie ai loro fitonutrienti nella prevenzione del cancro, delle malattie cardiovascolari...

 

 

 

Alimentazione e Salute delle Ossa

"Il ruolo dell'alimentazione per la nostra salute"

Il Calcio nell’Osteoporosi

Il Calcio nell’Osteoporosi gioca un ruolo fondamentale, però il suo consumo spessissimo è sopravvalutato ed è quasi sempre abusivo. Molte persone in età avanzata, ad esempio, presentano eccessivi depositi di calcio nelle articolazioni, nei tessuti molli in special modo nelle arterie coronariche (che può portare all’indurimento delle stesse con tutti i rischi e le conseguenze che ne seguono), mentre nelle ossa questo minerale continua ad essere di fatto carente. Il loro organismo è quindi ricco, sì, di calcio, ma non in una forma che possa essere trattenuta nelle ossa, ossia non è a bersaglio, poiché manca la sua combinazione con altri nutrienti essenziali; questo fenomeno è chiamato non-biodisponibilità.

Siete a conoscenza del famoso Paradosso del Calcio? (Apri l'articolo)

In realtà nei paesi occidentali, specialmente in quelli mediterranei, non vi è una vera necessità di supplementazione di calcio, in quanto abbiamo tutto il calcio di cui abbiamo bisogno ed anche di più, grazie al tipo di alimentazione. Ciò può essere testato grazie ad un esame che si chiama Analisi Minerale Tissutale, che ci da’ un’immagine reale del metabolismo cellulare, vale a dire, ciò che la cellula è in grado di metabolizzare. Infatti, è poco importante la disponibilità di nutrienti in circolo non facenti parte del metabolismo cellulare. 

Alimenti ricchi di Calcio

 

Calcio, mg

1 tazza Burro

285

1 tazza Latte intero o scremato

300

1/2 tazza Formaggio cremoso con solo il 2% di grassi

77

30 gr. Mozzarella

207

30 gr. Formaggio Cheddar

204

30 gr. Formaggio Svizzero

272

1/2 tazza Ricotta

334

1/2 tazza Gelato

88

1 tazza Yogurt alla Frutta

343

1 tazza Yogurt intero o scremato

415

1/2 tazza Budino al cioccolato

133

1 tazza Legumi

90

6-9 Ostriche

113

90 gr. Salmone, con la lisca

180

90 gr. Sardine, con la lisca

325

90 gr. Gamberi

98

120 gr. Tofu

145

1/2 tazza Cavolfiore, cotto

179

1/2 tazza Cavolo verde, cotto

90

1/2 tazza Rapa, cotta

126

1 tazza Broccoli

72

Altri minerali essenziali per l’Osteoporosi: l’”Effetto Orchestra”

Nel caso di cui sopra, l’aumento dell’assunzione di calcio non darà effetti benefici, anzi sono potenzialmente pericolosi. Per far sì che il Calcio si fissi nelle ossa sono richiesti altri importantissimi, se non fondamentali, nutrienti.

Ad esempio, importantissimi sono gli Oligoelementi, Manganese, Zinco e Boro che svolgono una funzione vitale nella prevenzione dell’Osteoporosi. Da non dimenticare, fra l’altro, l’importanza del Rame, richiesto per mantenere il calcio nelle ossa, e il Magnesio che gioca anche esso un ruolo primario nel regolare attivamente il trasporto di calcio.

Dunque, è chiaro che i minerali non agiscono da soli, ciò che veramente conta nella biochimica dell’organismo sono i rapporti tra di loro, svolti come strumenti di una grande orchestra metabolica, e giammai come singoli strumenti che suonano da soli. I singoli minerali funzionano al meglio grazie al cosiddetto ”Effetto Orchestra” che soltanto la Natura conosce e ci può donare e che nessuna molecola di sintesi potrà mai lontanamente imitare.

Da ciò si può evincere che qualsiasi tipo di minerale o vitamina, in forma singola o associata, funziona soltanto se è in relazione con altri minerali, vitamine, enzimi e oligoelementi. Sia ben chiaro di non confondere l’”Effetto Orchestra”, donato dalla natura in forma di frutta e verdura, con i complessi multiminerali e multivitaminici disponibili in commercio. La differenza principale è che gli alimenti in natura sono biodisponibili, cioè, hanno la capacità di essere assorbiti totalmente dall’organismo.

Mentre alcune delle note dolenti dei multi-integratori comunemente trovati in commercio è la scarsissima biodisponibilità dei nutrienti, semplicemente perché le sostanze, con cui si fanno gli integratori, sono separate dal loro ambiente naturale e frammentate in maniera artificiale. Infatti, una vitamina “naturale” non ha significato perché l’integrità del suo ambiente non esiste più; perciò nell’organismo il suo effetto può essere, se non innocuo, offensivo alla salute.

Enzimi e Calcio

“L’importanza dell’Enzima per l’assimilazione del Calcio”

Gli Enzimi sono molecole proteiche, presenti principalmente in frutta e verdura, che promuovono, catalizzano e velocizzano quasi tutte le reazioni chimiche che avvengono nella cellula. Se non vi fossero gli enzimi non sarebbe possibile la vita. La presenza di alcuni enzimi riduce alcuni tempi di reazione chimica da 19 anni ad 1 minuto.

L’assenza di minerali inattiva gli enzimi relativi, causando malattie e malfunzionamento degli organi. Ecco l’insorgere di tante patologie a livello biochimico, tra le quali, l’Osteoporosi. In poche parole, gli enzimi specifici portano a bersaglio, in questo caso nelle ossa, i nutrienti essenziali per prevenire e risolvere il problema dell’Osteoporosi e le sue gravi conseguenze.

Una delle perdite minerali più importanti è quella del Calcio. Questa deficienza deve essere compensata dalla riserva corporale di calcio che è ottenuta dalle ossa. Le ossa deficienti stanno ad un passo dall’Osteoporosi.

Altre sostanze degli alimenti, tali come vitamine e minerali, sono rimesse giornalmente nei nostri pasti. Però, non si da’ attenzione sufficiente all’alimentazione cruda per rifornirci di supplementi vitali come gli enzimi. Se noi non riforniamo il nostro livello enzimatico e consideriamo soltanto le vitamine e minerali, ci sconfiggiamo da noi stessi.

Il corpo deve rimpiazzare gli enzimi dall’interno di se stesso, sottraendo enzimi da tutte le parti del corpo – il che alla fine causa esaurimento e invecchiamento prematuro, abbassando il sistema energetico.

L’utilizzo di vitamine e minerali dipende dagli enzimi, e gli enzimi dalle vitamine e minerali.

Continua la lettura...

» Gli Enzimi

» Integratori di Sintesi o Frutta e Verdura?

» L’importanza di Frutta e Verdura

» Prevenzione e Trattamento dell’Osteoporosi

Dott. Giovanni Turchetti DO ND
Membro della British Osteopathic Association (BOA)
Membro del Australian Osteopathic Association (AOA)
Membro del Deutscher Verband für Osteopathische Medizin (DVOM)
V.le Nervi 04100 LATINA - Tel. 347/3270604 339/6641830 - Email: info@osteopata.it

c/o studio "Lodispoto" - Via Eleonora Duse 22 00197 Roma Tel. 06/8074686 06/80690390
c/o "Simoncelli" - Piazza Santa Restituta 21 Sora FR Tel.0776/832100


AVVISO AI NAVIGANTI

Si invitato i gentili visitatori a diffidare da alcuni commenti ancor presenti su internet che ledono la dignità, il decoro professionale ed il prestigio del dott. Giovanni Turchetti e del suo staff. Verso il responsabile di tali ingiurie e diffamazioni si sono intraprese le più adeguate iniziative legali in Italia e all'estero. Teniamo altresì a precisare che l'autore di tali azioni non è, ne è mai stato un paziente del dott. Turchetti.
Per avere maggiori informazioni in merito alla vicenda è possibile scrivere a info@osteopata.it. Saremo ben lieti di poter dissipare nel visitatore tutti i dubbi eventualmente sorti navigando su siti poco "affidabili".


Copyright© 2004-2009. Tutti i diritti riservati. Informativa legale
Sito web progettato e realizzato da CreazioneSiti.it