Cerca:

 
   

  Pagina iniziale  

Chi siamo

Articoli

Approfondimenti

Glossario

Links

Contattaci

Mappa del sito

         In gravidanza

         Infanzia

         Sport

         Terza età

         Patologie

         Consigli quotidiani


Perché l’Osteopatia funziona
Gli Osteopati riconoscono che ogni struttura del corpo è disegnata per muoversi. Assieme a movimenti ovvi tali come camminare,...

 

Perchè l'osteopatia? Quali sono i tipi di trattamento osteopatico?
PERCHE’ L’OSTEOPATIA?
L’approccio olistico della medicina Osteopatica abbraccia tutte le funzioni ed attività dell’essere umano fatto di: corpo, emozioni, mente e...

 

Per quali problemi il Noni è efficace?
A dicembre del 2000, la prestigiosa rivista scientifica "Le Scienze", riporta gli studi e le ricerche effettuate sugli effetti risanatori...

 


ANTIOSSIDANTI E PROBLEMI OSTEO-ARTICOLARI
I problemi osteo-articolari non hanno solamente un’origine biomeccanica, ossia un conflitto articolare e nel caso di protusioni o peggio di...

 

Radicali liberi
Nel 1956 Denham Barman creò la teoria dei radicali liberi, scorie prodotte dal catabolismo metabolico, secondo la quale con il...

 

Lo straordinario potere dei fitonutrienti
Il ruolo protettivo di frutta e verdura grazie ai loro fitonutrienti nella prevenzione del cancro, delle malattie cardiovascolari...

 

 

 

Gli Enzimi

Scienziati della Università di Toronto hanno dimostrato che la vita corre il suo corso in diretta proporzione con il tasso catabolico, che è la misura della rapidità del logorio del corpo o il tasso della distruzione tissutale. Ciò è in diretta proporzione con il processo di invecchiamento. Questa distruzione del tessuto è realizzata dagli enzimi; quanto più veloce è la distruzione, più enzimi sono consumati.

Dr. Howell dichiara che "Gli enzimi sono delle vere e proprie unità di misura della vitalità. Gli enzimi offrono un importante mezzo per calcolare l’energia vitale di un organismo. Quello che chiamiamo energia, forza vitale, energia del nervo e forza può essere un sinonimo di attività enzimatica.”

La logica ci dice che la costruzione e la distruzione dei tessuti sono realizzate dagli enzimi. In altre parole, il nostro metabolismo è mantenuto dall’attività enzimatica. Quando il nostro livello enzimatico è abbassato, il nostro metabolismo è abbassato, e così è anche il livello della nostra energia.

Quindi, si può affermare che vi è una correlazione tra i livelli di enzima e la giovinezza dei tessuti di un organismo e i suoi livelli di energia.

Le investigazioni hanno dimostrato che in alte temperature, gli enzimi sono consumati più rapidamente che in quelle basse. Quando gli enzimi digerenti dell’amido sono addizionati all’amido della patata e messi in una ambiente ad una temperature di 26.70 gradi Centigradi, questo amido è digerito molto più rapidamente dell’amido con enzimi messi ad una temperatura di 4.40 gradi Centigradi. Come la temperatura aumenta, gli enzimi lavorano più duramente e si consumano più velocemente.

L’idea comunemente prevalente è che gli enzimi non vengano affatto consumati, ma molti test effettuati in laboratorio hanno dimostrato invece che vari enzimi sono stati trovati nell’urina, feci e sudore dopo febbri e attività atletiche, insieme alle altre sostanze consumate come: proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali etc.

Sotto osservazione clinica, è stato dimostrato che quando si prende vitamine combinate in capsule, insieme ad enzimi, sono necessarie minori quantità di vitamine e minerali.

Un buon esempio di questo fenomeno è stato visto in un paziente che aveva bisogno di 70 mg. diari di zinco per superare una grave deplezione. Quando il zinco è stato abbinato a certi enzimi, il paziente ha avuto bisogno di soltanto 3 microgrammi diari – una riduzione drastica.

A quanto pare, sembra che il nostro corpo abbia bisogno di quantità minori di vitamine e minerali quando combinati con gli enzimi.

Concludendo, la cosa migliore è assumere ciò che la natura ci offre, sfruttando al massimo il famoso “effetto orchestra”, giammai riproducibile in laboratorio, lasciando l’intelligenza intrinseca del nostro organismo decidere quali e quali quantità di nutrienti ha bisogno in quel preciso momento; piuttosto che prendere molecole separate di enzimi, vitamine, minerali etc.

Continua la lettura...

» Prevenzione e Trattamento dell’Osteoporosi

» L’importanza di Frutta e Verdura

» Integratori di Sintesi o Frutta e Verdura?

Dott. Giovanni Turchetti DO ND
Membro della British Osteopathic Association (BOA)
Membro del Australian Osteopathic Association (AOA)
Membro del Deutscher Verband für Osteopathische Medizin (DVOM)
V.le Nervi 04100 LATINA - Tel. 347/3270604 339/6641830 - Email: info@osteopata.it

c/o studio "Lodispoto" - Via Eleonora Duse 22 00197 Roma Tel. 06/8074686 06/80690390
c/o "Simoncelli" - Piazza Santa Restituta 21 Sora FR Tel.0776/832100


AVVISO AI NAVIGANTI

Si invitato i gentili visitatori a diffidare da alcuni commenti ancor presenti su internet che ledono la dignità, il decoro professionale ed il prestigio del dott. Giovanni Turchetti e del suo staff. Verso il responsabile di tali ingiurie e diffamazioni si sono intraprese le più adeguate iniziative legali in Italia e all'estero. Teniamo altresì a precisare che l'autore di tali azioni non è, ne è mai stato un paziente del dott. Turchetti.
Per avere maggiori informazioni in merito alla vicenda è possibile scrivere a info@osteopata.it. Saremo ben lieti di poter dissipare nel visitatore tutti i dubbi eventualmente sorti navigando su siti poco "affidabili".


Copyright© 2004-2009. Tutti i diritti riservati. Informativa legale
Sito web progettato e realizzato da CreazioneSiti.it